Rovigno-Rovinj 52210, piazza/Trg Matteotti, 13 - Tel. +385 52 811133 / 811412 - Fax +385 52 815786

Orari: da Lunedì a Venerdì 07.00-15.00 E-mail:info@crsrv.org

foto: La Dalmazia nell'arte italiana. Venti secoli di civiltà

La Dalmazia nell'arte italiana. Venti secoli di civiltà

di Alessandro Dudan

COLLANA DEGLI ATTI – N. 18

Trieste-Rovigno, 1999
Tipografia: Villaggio del Fanciullo, Trieste
Due volumi per complessive 548 pagine; ogni volume (dopo la parte testuale) presenta numerose „Tavole“ fotografiche (in bianconero): vol. I, tav. 1-134; vol. II, tav. 135-265
Ristampa anastatica dell'opera di Alessandro Dudan pubblicata a Milano nel 1922. Si tratta di una ponderosa storia dell' arte della Dalmazia inquadrata nel contesto artistico italiano. Il suo elevato valore scientifico e la sua portata documentale possono essere colti nella sua pienezza unicamente se  calati nella realtà storica della sua epoca.
I due volumi di Alessandro Dudan (I, Dalla preistoria all'anno 1450; II, Dall'anno 1450 ai nostri giorni, ovvero all'inizio del secolo XX) riassumono magnificamente i duemila anni di storia dell'arte di una civiltà, quella dalmata, che è stata crogiolo di incontro tra genti le più diverse, creando un ambiente umano e culturale nel quale si è imposto e perpetuato incontestabilmente più vitale il filone latino e veneto-italiano.
La ristampa anastatica del II volume è preceduta dalle prefazioni di Giovanni Radossi („Duemila anni di storia dell'arte dalmata“) e di Aldo Raimondi (“Una collaborazione vincente“), nonché da una „Nota all'appendice bibliografica“ di Franco Luxardo. In effetti, alla fine del volume II è pubblicata un ricchissima „Appendice bibliografica 1901-2000“; chiudono il volume le „Tavole comparative“ (disegni) di Luigi Tomaz, pittore e scultore chersino. Alla fine del volume I, invece, si trovano i recenti saggi critici di Vincenzo Fasolo su „Alessandro Dudan, storico dell'arte dalmata“, di Giuseppe Cuscito sull' „Arte e la civiltà della Dalmazia nell'opera di Alessandro Dudan“ e di Bruna Del Fabbro Caracoglia sulla „Biografia di Alessandro Dudan“.

indietro