Rovigno-Rovinj 52210, piazza/Trg Matteotti, 13 - Tel. +385 52 811133 / 811412 - Fax +385 52 815786

Orari: da Lunedì a Venerdì 07.00-15.00 E-mail:info@crsrv.org

foto: I mosaici della Basilica Eufrasiana di Parenzo. Documenti per la storia dei restauri (1862-1916)

I mosaici della Basilica Eufrasiana di Parenzo. Documenti per la storia dei restauri (1862-1916)

di Gabriella Bernardi

COLLANA DEGLI ATTI – N. 24

Rovigno-Trieste, 2005.
Tipografia: Mosetti Tecniche Grafiche s.n.c, Trieste
Volume unico di 384 pagine, illustrato da 51 illustrazioni  varie
Lo studio tratta dei numerosi progetti ed interventi di restauro - alcuni noti, altri meno noti, altri ancora sconosciuti – che dal 1862 al 1916 sono stati effettuati nel celebre complesso di mosaici della Basilica Eufrasiana di Parenzo. Essi sono parte integrante della storia del monumento e base imprescindibile per una sua corretta interpretazione. Di questa vicenda, ricostruita nella sua globalità, l’autrice cerca di rendere conto in questo studio, che vuole mettere a disposizione per ulteriori e nuove ricerche la base documentaria raccolta dall’autrice in vari anni di indagini. Infatti, ciò che nel volume viene illustrato riguarda strettamente gli interventi eseguiti, ricostruiti attraverso lo studio dei documenti d'archivio consultati, trascritti e studiati dall’autrice che abbracciano il periodo di tempo che dal 1862 arriva al 1916.
I documenti analizzati, che costituiscono una fonte insostituibile per la storia dei restauri dell’Eufrasiana del periodo austriaco, sono redatti per lo più in lingua tedesca e Kurrentschrift; quindi si è resa indispensabile la traduzione italiana di gran parte di essi.
La ricerca è stata svolta dall’autrice interamente su materiale documentario presente negli archivi di Trieste, di Vienna, di Pisino e Parenzo. I documenti d'archivio qui riportati sono sistemati all’interno di un regesto generale (per ordine cronologico dal 1862 fino al 1916) e, vista la loro importanza in relazione ai restauri, sono stati trascritti sempre integralmente.
Il volume si chiude con le biografie di studiosi, restauratori e funzionari citati nei documenti, la bibliografia essenziale e gli indici (dei nomi, dei luoghi e opere e iconografico).

indietro